Altro, Cosa ne pensa un autore..?

riguardo i fatti della Feltrinelli di Bologna: IO LEGGO QUEL C***O CHE VOGLIO

Leggo, in questi giorni, di polemiche infervorate scattate contro le parole del direttore della storica Feltrinelli di Bologna, che avrebbe detto, durante un’intervista a Repubblica, che, testualmente “no, non ne leggo molte (donne – libri scritti da donne). E non volevo barare, né fare il politicamente corretto”.

Ora, le polemiche infervorate vertono su questo cardine: il tale direttore fa indignare determinate persone, con queste parole, perché con queste stesse parole lede LA LOTTA che le autrici di sesso femminile stanno facendo per raggiungere L’UGUAGLIANZA DI GENERE nella letteratura e superare le barriere che fanno sì che autori maschi vengano più letti che autrici femmine.

Ora, stiamo soltanto ai numeri: punto primo, la maggior parte dei lettori (diciamo un buon 70%) è composto da donne, dunque, semplicemente, forse sarebbe meglio, per gli artefici della polemica, prendersela con le lettrici stesse che, a questo punto, non favoriscono le autrici donne per ottenere questa ‘sospirata’ parità (che riguarda proprio il propio stesso sesso).

Ma, e dico ma, punto secondo: è possibile che ogni cosa diventi elemento per questa ‘lotta di genere’? Chiariamoci: ma io, lettore qualunque, non posso scegliere di leggere un po’ quel cazzo che mi pare?

La mia libertà di scelta dev’essere lesa da un forzato obbligo a scegliere in percentuali? Del tipo: leggo dieci libri all’anno, cinque devono essere di donne?

E poi, le altre categorie? Un libro di un omosessuale, di un transgender, di un bisessuale? E di un eunuco, di un ragazzo, di un anziano, di un bambino, di un disabile, di un malato psichico? Cioè, dove le mettiamo?
Facciamo un libro al mese per ogni categoria?

Qui siamo al ridicolo. Un po’ come le quote rosa: obbligare a una percentuale di elette donne, cosa che finisce poi per scatenare, spesso, per esempio nei Comuni, il ficcare persone incompetenti a questo o quel posto solo per soddisfare appunto le quote obbligatorie (e magari persone che nemmeno vogliono quel posto).

E a me, da autore, viene da sorridere anche per altro: per esempio, nei firmacopie, quando i lettori mi vengono a dire “no guardi, io leggo solo la Sveva Casati”, che dovrei fare? Sbraitargli addosso che “schifoso, lei non aiuta la parità di genere! E ostacola gli autori emergenti! Dovrebbe vergognarsi, e piuttosto dire che legge sì la Sveva Casati, ma è un errore, e rimedierà presto”.

Qui si tratta di libertà personale contro forzosa volontà di omologazione. E, come in molti altri casi di cui ho già parlato, quando si forza un’accettazione o un’omologazione si scatena un rifiuto più grande.

Io ci vedo del fascismo, non so voi. Cioè, ok uguaglianza, per dire, ma il femminismo di questo stampo l’ho sempre trovato cretino.

Ivano

Annunci
Standard

4 thoughts on “riguardo i fatti della Feltrinelli di Bologna: IO LEGGO QUEL C***O CHE VOGLIO

  1. Ritengo che le le autrici di libri per raggiungere la parità di genere in nella letteratura dovrebbero scrivere e farsi pubblicare libri graditi a più persone. Personalmente quando acquisto un libro non mi interessa molto sapere se è stato scritto da un uomo o da una donna. Mi interessa l’argomento ed il contenuto anche stilistico. Con buona pace di chi crede che la parità di genere si possa raggiungere per legge o favore.

    Mi piace

  2. laura caputo ha detto:

    del tutto d’accordo con te, eppure sono una donna, perciò spesso guardata male dalle amiche (“già, lei non è femminista”). Non sono mai stata discriminata, nella mia lunga vita professionale. Semplicemente, non ho mai pensato di poterlo essere, perché non ho mai supposto che fare la giornalista avesse a che fare con la vita sessuale di chi tiene la penna.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...