La parola ai miei lettori

CELESTE 1872: LA PAROLA AI MIEI LETTORI – PAOLA RONCHINI

Continuiamo con la nostra rubrica, dando voce direttamente a un lettore o a una lettrice  che ha avuto la fortuna, o la sfortuna ( eheh ) di leggermi. E’ il turno di Paola Ronchini, lettrice accanita e vlogger del canale youtube Paola Style.

I: Ciao Paola! Raccontaci, come sei venuta a contatto con Celeste 1872?

1. L’AUTORE STESSO MI HA GENTILMENTE INVIATO UNA COPIA PER RECENSIRLA.

I: Conoscevi Ivano Mingotti già prima di leggere Celeste?

2. SI’, L’HO CONOSCIUTO QUANDO HO LETTO IL SUO LIBRO “IL PAESE DEI POVERI”.

I: Allora, dicci: come hai trovato il libro? Ti è piaciuto?

3. SI’, MI E’ PIACIUTO. DOPO IL PRIMO LIBRO CHE HO LETTO DI IVANO, MI E’ SEMBRATO DI CAPIRLO DI PIU’. LA STORIA PARLA DI UN FATTO REALMENTE AVVENUTO E IVANO CI PORTA NEL 1872 CON UNA FACILITA’ INCREDIBILE!

I: È stata una lettura facile o difficile?

4. PER LEGGERE I LIBRI DI IVANO BISOGNA CONCENTRARSI E LASCIARSI TRASPORTARE NELLA STORIA. RISPETTO A “IL PAESE DEI POVERI”, QUESTA E’ STATA UNA LETTURA PIU’ FACILE E SCORREVOLE.

I: Ti sei sentita coinvolta dalla narrazione, o non vedevi l’ora di finirlo?

5. MI SONO SENTITA MOLTO COINVOLTA, E ME LO SONO GUSTATO DALL’INIZIO ALLA FINE. AVREI POTUTO FINIRLO IN BREVE TEMPO, MA HO PREFERITO CENTELLINARLO…E, D’ALTRO CANTO, AVEVO ANCHE DESIDERIO DI SCOPRIRE COSA SAREBBE ACCADUTO ALLA FINE.

I: Quale personaggio ti sembra realizzato meglio, e a quale ti sei più affezionata?

6. SICURAMENTE IL PERSONAGGIO REALIZZATO MEGLIO E’ QUELLO DI SARAH BRIGGS, LA PROTAGONISTA,  CHE NEL LIBRO CI RENDE PARTECIPE DI OGNI SUO PENSIERO E DI OGNI SUA PAURA.   PERO’ MI SONO Più AFFEZIONATA A SOPHIA, LA SUA PICCOLA BAMBINA, PERCHE’, DALLE DESCRIZIONI DELLA MAMMA, SONO RIUSCITA A “VEDERLA” BELLA, TENERA, ALLEGRA, INDIFESA MA PROTETTA DALLA MADRE A TUTTI I COSTI.

I: Secondo te cosa sta a significare il finale di Celeste 1872?

7. IL FINALE E’ DA BRIVIDI…..CE LO SI ASPETTA, MA E’ SEMPRE COMUNQUE UNA SORPRESA. E PER ME STA A SIGNIFICARECHE CI TANTI MISTERI NELLA VITA CHE, A VOLTE, BISOGNA ACCETTARLI SENZA PORSI TANTE DOMANDE.

I: Celeste 1872 ti ha fatto riflettere? Se sì, a cosa ti ha fatto pensare?

8. “CELESTE 1872” MI HA FATTO RIFLETTERE PRIMA DI TUTTO, SULLA CONDIZIONE DI UNA DONNA E MADRE IN QUELL’EPOCA TUTTA MASCHILISTA. MA ANCHE CHE, COME SEMPRE, LE DONNE ERANO, SONO E SARANNO SEMPRE UN PASSO AVANTI AGLI UOMINI, SIA PER QUANTO RIGUARDA IL MODO DI PENSARE CHE DI QUELLO D’AGIRE!!!

I: Conoscevi la storia della Mary Celeste prima di leggere il libro?

9. NO, MA APPENA HO FINITO DI LEGGERE “CELESTE 1872”, SONO CORSA SU WIKIPEDIA PER SAPERNE DI PIU’.  – MI PIACE CHE L’AUTORE ABBIA TRATTO ISPIRAZIONE DA UN FATTO REALE E CI ABBIA FATTO CONOSCERE IL SUO PUNTO DI VISTA SU QUELLO CHE POTREBBE ESSERE VERAMENTE ACCADUTO.

I: Che ne dici, leggerai altro di Ivano Mingotti?

10. SICURAMENTE SI’!  SAREI ANCHE MOLTO CURIOSA DI LEGGERE ANCHE I SUOI LIBRI PRECEDENTI. E, NATURALMENTE, CONTINUARE CON QUELLI FUTURI!

I: Cosa ne pensi di Ivano come persona e del suo modo di scrivere?

11. DI IVANO PENSO SIA UN GIOVANE AUTORE MOLTO IN GAMBA, SEMPRE PIENO DI IDEE ED INIZATIVE. VORREI CHE AVESSE PIU’ RISONANZA NEL MONDO LETTERARIO ITALIANO.

CELESTE 1872

Nel 1872, Sarah Briggs si trova a bordo della Mary Celeste, nave di proprietà del marito, salpata dagli Stati Uniti e diretta verso il porto di Genova. Accompagnata dal consorte e dalla figlioletta, Sarah, donna pia e devota, racconta in prima persona i lunghi giorni di navigazione in mezzo all’oceano, costretta a sopportare la convivenza con marinai sporchi e volgari. La tranquillità del viaggio viene presto interrotta dal manifestarsi di eventi inspiegabili: cosa rappresenta la luce accecante che puntualmente avvolge la nave? E perché, ad ogni apparizione, un nuovo membro dell’equipaggio scompare letteralmente nel nulla?

Celeste 1872 è un lungo viaggio verso Genova, ma anche il lungo viaggio dentro al cuore di una donna. Un romanzo introspettivo attraverso cui l’autore esplora l’anima femminile con delicatezza, alternando tempeste a momenti di bonaccia, raccontando così la vicenda della Mary Celeste, che può essere considerata a tutti gli effetti la prima nave fantasma della storia.

Anteprima gratuita Celeste 1872 – cliccare per scaricare

Link per l’acquisto: Ibs, AlterEgo Edizioni, Libreria Universitaria

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...