Momento Poesia

TURBOLENZE, di IVANO MINGOTTI

L’illusione di potersi dire vinti
nella più recondita delle ipotesi
è solo una parvenza,
la falsità che cela qualcosa di più profondo,
e tetro,
e denso

Veniamo al mondo come fiori
per vivere come turbanti, tragedie e fuochi,
spilliamo dai nostri calici il giorno
per renderci più umani nelle chiacchiere

E odiamo l’altro,
odiamo doverci avere a che fare
per il semplice fatto che fuori da noi
non esiste mondo,
e che dentro noi
esiste l’universo intero

Occorrerebbe cavarsi gli occhi, spegnersi le orecchie,
turarsi anche la bocca,
bruciarsi la pelle
per avere vera pace

Ogni uomo grida e cerca solitudine
e poi, scopertosi solo
non fa che rimpiangere le proprie guerre.

©Ivano Mingotti

https://i0.wp.com/script-meteolive.leonardo.it/admin/immaginiNotizie/SRC/__041399___3_turbolenza.jpg

Annunci
Standard

2 thoughts on “TURBOLENZE, di IVANO MINGOTTI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...