LANCETTE, di Ivano Mingotti

Alita
con il riverbero di tutti i pensieri addosso
e la malinconia della giornata andata;
viene il tempo
e nemmeno ci accorgiamo che, alla porta
ci ha lasciato in dono i coriandoli
della nostra infanzia

Si è allacciato alla porta,
si è provato a bussare,
ma nessuno lo ha sentito

Si è allontanato con il suo pastrano verde
e con un cenno della mano ha salutato la casa,
che sempre casa era, è e rimane,
in qualunque dove e come del mondo

Saremo presenti, un giorno,
a restituirgli il cappello,
con l’anima agghindata a festa
e il sorriso dei giorni migliori

Temiamo solo
che non ci scappi ancora,
galantuomo com’è
chiederebbe anche scusa.

©Ivano Mingotti

https://i1.wp.com/lh4.ggpht.com/__wa77chrZVg/THjXUn_ZRxI/AAAAAAAAD90/Fx6xZI7xKg4/orologioquadrante_thumb%5B2%5D.gif

Annunci

Informazioni su ivanomingottiautore

Autore di diversi romanzi, fondatore di LiberoLibro, curatore della collana Nuove Luci per Amande Edizioni, genio, filantropo, con le pezze al culo.
Questa voce è stata pubblicata in Momento Poesia e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a LANCETTE, di Ivano Mingotti

  1. stelioeffrena ha detto:

    Molto toccante, bravo!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...