Momento Poesia

TETRO PRESAGIO, di IVANO MINGOTTI

Come ci si può permettere
di tenere il futuro per il bavero
e comandargli di essere
fata
o scheletro
o viandante di nuovi aspetti
di nuove maschere
di nuovi falsi successi
di nuovi finti passi, finiti
come le schegge di un piatto rotto
nel carretto dell’operatore ecologico
una mattina di fine gennaio.

Disgraziato, mi ripeto,
il giorno in cui volli sapere

Era meglio forse andare alla gogna
con gli occhi di un bambino
o di un vitello
sulla rampa dello scannatoio
a osservare il cielo limpido
e sorridere
nonostante lo strider nelle orecchie
di un suono non ancora nemico

©Ivano Mingotti

https://i2.wp.com/images.fotocommunity.it/foto/natura/paesaggi/presagi-b60ac3ab-2b4d-4852-b296-dab4f7c9a65e.jpg

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...