URLA STRAZIANTI, di IVANO MINGOTTI

Saturo di promesse biascicate
di rimandare d’albe e di tramonti
di divenire ed assentire, e ascendere
e sollazzarmi con le unghie dei campi, tra le spighe,
nello schiacciare i passi sui terreni della Bareggia
che fu la tomba
del mio divenire

Salvezza non è felicità, è morte,
e correttezza è il vanto degli idioti
e se potrò scegliere una virtù, una condanna personale
la vita, vorrei, l’essere vivo
e più null’altro

Sceglier come mi pare dove abbassare il capo
dove allungar la lancia
dove ferire
chi uccidere con le mie parole
a chi rendere grazie infinite volte
e a chi marcire

Giorno per giorno
illuso dal mio esserci, dall’assenza del crescere
da questo farci piccoli ogni giorno
perdere il tempo come i baci delle dame
tuffarci a letto per non dover più sentire
il mondo gridare, fuori,
tutto il suo silenzio.

©Ivano Mingotti

https://i2.wp.com/static.panoramio.com/photos/large/9689742.jpg

Annunci

Informazioni su ivanomingottiautore

Autore di diversi romanzi, fondatore di LiberoLibro, curatore della collana Nuove Luci per Amande Edizioni, genio, filantropo, con le pezze al culo.
Questa voce è stata pubblicata in Momento Poesia e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a URLA STRAZIANTI, di IVANO MINGOTTI

  1. gabriarte ha detto:

    Mi tuffo nelle tue parole e ne assaporo il sale sei bravo ciao

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...