TANTRICO, di Ivano Mingotti

Siliconi d’occhi
e paure
che non han altro per le mani
che la spiacevole sensazione di sentirsi in compagnia

Tanto è umana la solitudine
quanto disumano è sentire
le proprie parole risposte

Mai andrebbe svolta
né rivolta
comunicazione:
è un’imprecazione contro la creazione stessa
ogni giorno,
è la terribile condanna
del non poterci più sentire soli.

Giace come il tiburno e l’allodola
sui letti di un fiume sospirato
l’agghiacciante rumore sospeso
di un singulto
di un grido
di un sospiro

E muore.

https://i0.wp.com/www.dietologia.tv/images/camminare-in-acqua_0129i55o.jpg

© Ivano Mingotti

Annunci

Informazioni su ivanomingottiautore

Autore di diversi romanzi, fondatore di LiberoLibro, curatore della collana Nuove Luci per Amande Edizioni, genio, filantropo, con le pezze al culo.
Questa voce è stata pubblicata in Momento Poesia e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...