SPUMA, di IVANO MINGOTTI

Hai sentito dire del mare, amore?
Vedono vascelli e balene
brillare sotto le nuvole
e le dicono onde, maree

E si perdono nella spuma degli uccelli caduti
dei gabbiani che nitriscono al passare del sole
e
del cielo, che lentamente oscilla verso la notte
e cade in una notte più nera e profonda

Ed è questo il mare, dicono
e ce lo vengono a dire
e tu, che sospiri al racconto del mare
al raccontare di un mare che ci si racconta
passi con me gli occhi sullo spumeggiar dell’acqua
e guardi le conchiglie

Ed i verdi ciottoli e i sassi
e la polvere che ci ruba il tempo
e questo specchiarsi di noi
che ci raccontiamo
che veniamo a raccontarci

Hai sentito del mare, amore?
Vedono noi, spiaggiati e gonfi
e ci dicono stelle, e ci vedono splender sull’acqua
muti, come le navi che passan
lontane

©Ivano Mingotti

https://i0.wp.com/www.wallpapers.mildquotes.com/wall/beach/Beach_077.jpg

Annunci

Informazioni su ivanomingottiautore

Autore di diversi romanzi, fondatore di LiberoLibro, curatore della collana Nuove Luci per Amande Edizioni, genio, filantropo, con le pezze al culo.
Questa voce è stata pubblicata in Momento Poesia e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...