Momento Poesia

Pazienza, di Ivano Mingotti

Il fantasma di un sogno
dentro un sogno, dentro un sogno, dentro un sogno

Mai sognato

L’inafferrabile tormentarsi
dei capelli troppo lunghi
dell’avere mani, piedi
e un petto
da sopportare

Quando i giorni divennero compiti
mi sdraiai contro il tempo
ed ero già morto
e sono già morto
cadavere di un non esserci mai stato.

Quanto pesa
vedere
e potersi stringere la carne

E più passa il tempo
e più è difficile
sopportarsi vivi.

©Ivano Mingotti

https://ivanomingottiautore.files.wordpress.com/2014/12/c7d29-manichini20uomo20donna20stilizzati.jpg

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...