La casa della polvere, di Ivano Mingotti

La casa della polvere
è quella
in cui trovammo
i pappataci avvinghiati al soffitto
e le mosche divorate dai ragni

Dove il comò riportava ai nostri occhi
vecchi giornali
di ricordi passati

Dove nel frigorifero battagliavano
una fetta di formaggio
e una mela

Dove sul letto
le coperte stropicciate
ricordavano della nostra presenza

La casa della polvere
è in un futuro lontano
ed io la sto guardando già oggi
malinconicamente pensando
a noi che siamo, ed un giorno lontano
saremo stati.

©Ivano Mingotti

https://i0.wp.com/www.dissapore.com/wp-content/uploads/crashtest_copertina.jpg

Annunci

Informazioni su ivanomingottiautore

Autore di diversi romanzi, fondatore di LiberoLibro, curatore della collana Nuove Luci per Amande Edizioni, genio, filantropo, con le pezze al culo.
Questa voce è stata pubblicata in Momento Poesia e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a La casa della polvere, di Ivano Mingotti

  1. Blanca Mackenzie ha detto:

    mi piace molto ciò che hai scritto. Abbiamo tutti una casa, una stanza, da rimpiangere o da sognare ancora. Un luogo che non torna, nonostante il nostro malinconico pensiero.
    bravo!

    Mi piace

  2. silviacavalieri ha detto:

    Poesia molto malinconica, consapevole della sorte dell’uomo. Bei versi

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...