Momento Poesia

CORVI, di IVANO MINGOTTI

Quel falchetto che avevi tra i denti
con le ali spezzate
ha graffiato le mura
di quest’anima rotta

Si è ficcato
tra lo stomaco ed i polmoni
e ogni volta che tu ti avvicini
mi becca sugli occhi

Io volevo afferrarlo
per potermelo allontanare
tu l’hai stretto
l’hai cinto
l’hai messo in un angolo
fino a quando
nello stomaco mio
non è rimasto altro
che il rigurgito
di ogni suo pasto

Quegli occhietti neri
ed il volto sfigurato
dalla sfiducia
verso qualsiasi mano

Ed io sono il falchetto, ora
e più mi guardo intorno
più mi sento queste ali spezzarsi.

©Ivano Mingotti

https://i1.wp.com/www.andreacottone.it/wp-content/uploads/2014/06/corvi.jpg

Annunci
Standard

2 thoughts on “CORVI, di IVANO MINGOTTI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...