A MILANO, di IVANO MINGOTTI

Teste
disegnate di franchezza e timore
tremano tese
nell’andare del mezzo

Vivono come grilli appollaiati
cantando la loro canzone d’ascelle
in tributi di vestiti sozzi e pesanti
a coprirsi eternamente l’anima.
Con le braccia infilate negli anelli
di uno sposalizio di poche fermate appena

Grida, la nave, e gridano i viandanti
nei loro silenzi così stretti e lunghi
da apparire caotici riverberi
delle stesse parole
degli stessi sguardi degli stessi petti
e sempre schiacciati l’uno all’altra
in questo estremo divenire
di viaggio.

©Ivano Mingotti

https://i1.wp.com/www.milanometropoli.com/duomo2.jpg

Annunci

Informazioni su ivanomingottiautore

Autore di diversi romanzi, fondatore di LiberoLibro, curatore della collana Nuove Luci per Amande Edizioni, genio, filantropo, con le pezze al culo.
Questa voce è stata pubblicata in Momento Poesia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a A MILANO, di IVANO MINGOTTI

  1. cristinadellamore ha detto:

    Ciao, sei stato nominato. Vieni a vedere di cosa si tratta

    Mi piace

  2. silviacavalieri ha detto:

    Spendida, splendida lirica!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...