Momento Poesia

PATIBOLI, di Ivano Mingotti

Figli di cera e di creta
conficcati nelle scapole come spilli
sovrani di ogni respiro
paiono celebrarsi
ad ogni alba
al suono dei singhiozzi

Infiniti cristalli di riflessioni
al vento andati
come foglie cadute al respiro
di un inverno brutale
e macabro

Tentenna, il cuore
al pensarsi in dovere
di esprimersi
sapendosi destinato a vedere
i propri pargoli
avvinghiati al patio
e immolati come impiccati
al passare del tempo.

© Ivano Mingotti

index

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...